[Tattiche FM17] 4-4-2 (4-4-1-1) Leonardo Jardim

Da molto tempo ricevo, quasi quotidianamente, richieste che riguardano l’emulazione tattica di Leonardo Jardim.

A dir la verità per poter emulare questa tattica ho dovuto guardare molte partite, visto che gli articoli presenti sul web descrivevano in maniera approssimativa il gioco proposto dalla squadra monegasca.

Probabilmente è l’emulazione che più mi ha messo in difficoltà visti i particolari movimenti e disposizioni in campo.

Detto questo ho il piacere di presentarvi quella che considero la tattica che più si avvicina al gioco di Leonardo Jardim.

 

FILOSOFIA TATTICA

cijardim_zpsfulovhat

Jardim venezuelano di nascita ma portoghese a tutti gli effetti, è stato un allenatore precoce. A 27 anni la sua prima esperienza da tecnico e dopo solo due anni allenava già nel massimo campionato portoghese.

Dopo la parentesi al Beira-Mar viene ingaggiato nel Braga, squadra non di primissima fascia ma molto ambiziosa.

In una sola stagione porta la squadra fino al terzo posto in classifica, miglior prestazione di sempre per il Braga. L’anno seguente per dissidi con la dirigenza decide di dimettersi.

Passa quindi all’Olympiakos dove domina il campionato ma anche qui per problemi interni decide di lasciare la squadra greca, nonostante fosse primo in classifica con 10 punti di vantaggio a metà campionato.

L’anno dopo ritorna in patria, questa volta guidando lo Sporting Lisbona, una delle grandi di Portogallo.

Anche qui i risultati sono ottimi e al di sopra delle aspettative. Un secondo posto e automatica qualificazione alla Champions League. Competizione a cui i portoghesi non partecipavano da 5 anni. Ciò nonostante a fine campionato si dimette, accettando le lusinghe provenienti dal Principato di Monaco.

Nel Principato Jardim ha tutto quello che gli serve per poter stupire, ambizione, possibilità economiche, oltre che un progetto fondato sui giovani ben definito.

Nei primi due anni arriva terzo in campionato, in particolare nel secondo anno riesce ad arrivare fino ai quarti di finale di Champions. Attualmente si trova in testa alla classifica, tallonato da PSG e Nizza, oltre ad aver raggiunto i quarti di finale di Champions, bissando quindi il risultato della scorsa stagione ma con ottime possibilità di superarlo.

 

Modulo e disposizione in campo

Jardim sulla carta utilizza il 4-4-2 ma le varianti messe in campo sono molte e in base ai movimenti, più vicine ad un 4-2-3-1 asimmetrico o 4-4-1-1.

Analizzando ruolo per ruolo possiamo annotare le varie caratteristiche:

  • Portiere: portiere forte fra i pali e ottimo nei rilanci lunghi
  • Difensori centrali: Oltre che forti in marcatura e nel gioco aereo devono saper giocare in verticale, anche con lanci lunghi
  • Terzini: Forte spinta offensiva, buon dribbling e ottimi nei cross
  • Duo di centrocampo: Resistenti, forti fisicamente e nei contrasti compongono una vera e propria diga a centrocampo
  • Ali: Velocissime ottimo dribbling e passaggio, convergeranno verso il centro per favorire le sovrapposizioni.
  • Duo d’attacco: Un bomber che sappia giocare con la squadra e una seconda punta che arretra e pressa i portatori di palla. Deve saper scambiare col compagno di reparto oltre che finalizzare egli stesso.

Indicativamente il gioco di Jardim si fonda sulla velocità e sullo strapotere fisico dei suo giocatori.

A livello posizionale lo scacchiere in campo muta nelle varie fasi di gioco.

fod_zps0idisfmm

Fase offensiva / Fase difensiva

In fase offensiva possiamo notare come i giocatori si posizionino in modo da occupare tutti gli spazi di gioco.

Le ali occupano alle spalle degli attaccanti gli Half-space, i terzini si sovrappongono allargando il gioco, mentre sia il duo d’attacco che quello di centrocampo mantengono un posizionamento più centrale.

In fase difensiva si cerca il pressing alto, oltre a formare densità centrale in modo da indurre l’avversario a giocare per vie laterali dove è più facile da contenere.

La filosofia di gioco di Jardim sfrutta maggiormente la verticalità di passaggio, spesso anche lungo, partendo dalla difesa scavalcando il centrocampo.

 

Una volta riconquistata la palla il Monaco cerca di portare in zona offensiva molti uomini, il che rende la manovra imprevedibile per gli avversari.

Riassumendo le caratteristiche messe in campo che ne descrivono la filosofia possiamo elencare:

  • Rilanci lunghi del portiere
  • Difesa medio/alta
  • Gioco in verticale e diretto
  • Ribaltamento dell’azione veloce
  • Sovrapposizione laterale dei terzini
  • Notevole propensione al cross
  • Molti uomini in zona gol
  • Pressing alto e sulle seconde palle
  • Scambi stretti in zona trequarti
  • Cambio di fronte frequente in zona offensiva
  • Squadra compatta in fase difensiva a difesa dell’area
  • Gioco posizionale in fase offensiva

 

EMULAZIONE TATTICA

Per poter emulare in maniera corretta la tattica di Jardim sono dovuto scendere a compromessi, visto la mancanza di ruoli congrui ai movimenti reali del Monaco.

istruzionimonaco_zpsrfsf1cd4

Come potete notare ho preferito sistemare la squadra in un 4-4-1-1, questo perchè l’attaccante di sostegno mi permetteva di simulare i movimenti sia in fase offensiva che difensiva di Germain.

Difatti Germain è una seconda punta atipica, perchè oltre ad inserirsi in attacco svolge un lavoro di pressing encomiabile in fase di ripiegamento, aiutando il centrocampo. Oltre a questo sfrutta in maniera egregia lo spazio che la punta completa gli crea.

Quindi in fase difensiva avremo un 4-4-1-1 ma in fase offensiva sarà un vero e proprio 4-4-2.

Altresì per il ruolo di Attaccante di sostegno consiglio di adattare seconde punte simili alle qualità di Germain.

In base alle istruzioni squadra la tattica ha impostazioni adatte ad un top club, quindi difesa altissima e filosofia di controllo.

Invece se utilizzerete squadre non propriamente di prima fascia consiglio di passare a contropiede/difesa leggermente alta.

Non sono indicazioni fisse e sarete liberi di variare da contropiede a controllo in base agli avversari, un pò come vi ho spiegato nel mio precedente articolo.

Comunque è una tattica adattabile a molte tipologie di squadre. Chiaramente si avrà bisogno di rose fisiche, con buona resistenza oltre che veloci in attacco.

 

OI’s

istruzionigliverpool_zpsjtegxp1t

Le Oi’s sono molto semplici, io le integro utilizzando l’allenatore in seconda che deve essere un buon tattico.

 

Conclusioni 

  • Tattica testata con Monaco, Malaga, West Ham, Liverpool, Barcellona e Valencia
  • In download vi saranno due tattiche una per i top club e l’altra per club di medio livello, denominata “weak teams”
  • Fate apprendere in maniera corretta la tattica
  • Improntate i vostri acquisti su velocità, resistenza, dribbling, contrasti
  • Per gli amanti del 4-4-2 flat potete affiancare la seconda punta alla punta completa per un attacco a due in linea, in quel caso vi consiglio attaccante che pressa difendere. Perderete però a centrocampo e spesso sarete in inferiorità numerica in quella zona, da utilizzare solo se siete favoriti.
  • La punta completa deve essere abbastanza veloce e capace di giocare con la squadra. NO a fulcri del gioco.
  • Il regista largo è meglio che sia un trequartista adattato possibilmente mancino
  • L’ala sinistra è meglio mancina

 

Si conclude qui l’emulazione tattica di Leonardo Jardim, per ogni dubbio non esitate a scrivermi qui sul blog o sul mio account Twitter.

 

Vietato postare altrove senza il mio consenso

DOWNLOAD

53 thoughts on “[Tattiche FM17] 4-4-2 (4-4-1-1) Leonardo Jardim

  1. Bopho, grazie mille anche stavolta.
    L’avevo richiesta anch’io questa tattica, la provo subito. Grazie.

    Ho visto che non hai menzionato uno degli attaccanti più forti del momento: Mbappè. Lo schiereresti come punta completa al posto di Falcao?

    "Mi piace"

  2. Ciao Bophonet. Mi attrae molto questa tattica, spero di poterla impiegare con fm 2016. La consigli per il campionato scozzese? Mi attrae una carriera con gli Hearts, ho studiato la rosa. Purtroppo deficito di Punte Complete e non se ne trovano a quel livello. Come potrei sostituirla?

    "Mi piace"

    • Si quella per i top parte sempre con Controllo viceversa quella per le squadre media da contropiede. Però in base alle esigenze puoi in ambedue i casi variare la mentalità..la differenza sostanziale è l’altezza della difesa che fra le due passa da leggermente alta a più alta..

      "Mi piace"

  3. Beh si ma con contropiede, diciamo avendo loro giocatori abbastanza tecnici e propensi al giro palla veloce, mi hanno schiacciato parecchio. La partita è finita con poche occasioni da gol da entrambi i lati e ho perso 2 a 0…

    "Mi piace"

    • Se vedevi che ti stavano schiacciando dovevi passare a controllo e incitarli nel dare di più..se si vuole trarre il meglio dalla squadra bisogna saper capire i momenti per cambiare atteggiamento!

      "Mi piace"

  4. Ciao mi piace la tua tattica, quindi dovrò provare anche questa. Tuttavia, dubito che si spara con questa tattica molti gol. Può confermare che? Perché Monaco è la squadra con il maggior numero di gol in Europa.

    "Mi piace"

    • Ciao Marci, a dispetto del modulo questa è una tattica offensiva, ovviamente il numero di gol fatti sarà proporzionale alle qualità messe in campo dalla tua squadra. Il Monaco è si la squadra più prolifica d’Europa ma ha anche gente come Mbappè, Falcao, Germain, Lemar e altri ancora!!! Non so di che nazionalità tu sia, forse francese, ecco immagina se Jardim allenasse l’Angers, credi sarebbe così prolifico nonostante sia un ottimo tecnico?

      "Mi piace"

  5. Ciao prima di tutto complimenti per la qualità delle tue tattiche le ho provate tutte, che ne pensi di emulare la tattica di allegri che Ha fatto sembrare semplice la qualificazione contro il Barcellona, anche SR comprendo che emulare i movimenti di mandzukic su tutti su FM non sia semplice

    "Mi piace"

  6. Ciao Bophonet per regista largo hai scritto trequartista quindi meglio un centrocampista offensivo o un regista avanzato? Poi i due del centrocampo un’incontrista e un centrocampista di quantità? Grazie ciao

    "Mi piace"

  7. Ciao. Bella. Tattica.. Io ho due ali.. Pensavo. Di mettere un cc a. Difendere ed un regista mobile. Al posto del regista esterno l’ala come. La. Setto?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...