[Tattiche FM17] 3-5-2 Julian Nagelsmann

Per gli addetti ai lavori rappresentava un azzardo, un allenatore di appena 27 anni non poteva avere successo in Bundesliga.

Julian Nagelsmann ha invece smentito tutti gli scettici dimostrando che spesso il talento può fare a meno dell’esperienza.

Ad oggi l’Hoffenheim è la più bella realtà tedesca, composta da molti prodotti delle giovanili e giocatori in cerca di riscatto.

 

FILOSOFIA TATTICA

cinagel_zpsfstiucsq

Carriera calcistica non di primo livello e costellata da infortuni, Nagelsmann decise di appendere gli scarpini al chiodo molto presto. Questo non ha precluso in lui la voglia di rimanere nel mondo del calcio.

Un inizio da match analysis per l’Augsburg per poi passare in uno stretto giro di posta ad allenare le giovanili.

Da qui l’approdo all’U19 dell’Hoffenheim che proprio sotto la sua guida riesce a vincere la competizione nazionale di categoria.

Questo risultato lo porta all’attenzione dei massimi dirigenti del Bayern che gli propongono di allenare l’U17. Secco ma garbato il suo no ai bavaresi!

Nel 2016 causa i cattivi risultati di Gisdol (esonerato) e il ritiro successivo per motivi di salute di Stevens, spalancano la porta della prima squadra a Nagelsmann.

Inizialmente gli addetti ai lavori pensarono ad un ruolo ad interim per il giovane allenatore ma il Presidente Dietmar Hopp mise subito in chiaro le cose confermandolo anche per le stagioni successive.

Molti giocatori in rosa erano più grandi di lui ma dopo poco tempo capirono quanto fosse stata lungimirante la scelta del loro Presidente.

“Mi ricordo il primo incontro con la squadra. Ero già nervoso nello stare di fronte a professionisti con esperienza – raccontava – ma notavo anche che i giocatori volevano vedere se ero lì per caso o se avevo anche un piano. Ma hanno capito velocemente che potevo essergli d’aiuto. Non avevo aspettato che si instaurasse un rapporto di fiducia.”

Nel febbraio 2016 esordisce contro il Werder Brema rimediando un pareggio e nella successiva trova la prima vittoria contro il Mainz. Al termine della stagione porta la squadra dal penultimo posto a un’insperata salvezza.

Nella stagione successiva compie un ulteriore salto di qualità riuscendo a rimanere imbattuto fino al 28 gennaio dove cede in trasferta contro il Leipzig.

Attualmente l’Hoffenheim occupa la quarta posizione in classifica con due sole sconfitte, un risultato eccezionale se si considera la qualità media della rosa.

Il suo modello personale rimane Pep Guardiola ma è negli insegnamenti di Tuchel che trova ispirazione, applicandola alla sua squadra.

Nagelsmann asserisce di non dare molta importanza ai moduli di gioco perchè le sue squadre devono aver capacità mutevoli durante la gara. Difatti cerca sempre di trovare delle soluzioni tattiche adeguate per mettere in difficoltà l’avversario.

Ad inizio stagione utilizzava il 4-1-2-3 o il 4-2-3-1 come moduli di partenza, per poi trovare maggiore affidabilità nel 3-5-2.

Fautore del juego de posicion come Guardiola e il suo mentore Tuchel, Nagelsmann è riuscito a introdurre gli stessi concetti anche nel suo 3-5-2, modulo prettamente più adatto al contropiede che nell’impostare il gioco.

IL 3-5-2 di Nagelsmann

hoffenehim_zps9gyaf9sg

Il 3-5-2 di Nagelsmann a dispetto del modulo cerca sempre di imporre il suo gioco all’avversario.

La difesa è composta da tre centrali con buone qualità nel palleggio e nella marcatura. Vogt era un mediano che l’allenatore ha deciso di spostare al centro della difesa sfruttandone le qualità nel lancio.

I due esterni difensivi in realtà fungono più da ali arretrate perchè in costante propensione offensiva. Il loro movimento in avanti muta il modulo da 3-5-2 ad un più offensivo 3-1-4-2.

Davanti alla difesa abbiamo Rudy, ottimo nell’interdire ma altrettanto capace di impostare il gioco. Le due mezz’ali in realtà sono due trequartisti adattati, questo aumenta le doti di palleggio oltre che offensive del centrocampo.

Le due punte si compongono da una seconda punta e di un centravanti.  La prima più adatta al fraseggio stretto e capace di svariare su tutto il fronte d’attacco. Il centravanti funge da cannoniere della squadra e in seconda battuta, vista la stazza, da fulcro del gioco per gli inserimenti dalle retrovie.

Una delle particolarità del gioco di Nagelsmann è quella di sfruttare in il juego de posicion, in questo screen potete comprendere come i giocatori occupino in larghezza a varie altezze ogni zona del campo.halspaceh_zps9x93wvgk

I terzini/ali sfruttano i corridoi esterni, le mezz’ali si inseriscono negli half-space, mentre il regista arretrato e i difensori centrali salgono mantenendo la loro posizione.

Questo atteggiamento è utile in fase offensiva per sfruttare ogni spazio e creare quindi possibilità di passaggio.

Difensivamente l’Hoffenheim attua un pressing alto, tipico delle squadre tedesche, cercando il recupero immediato della sfera. Allo stesso tempo le marcature preventive limitano le possibilità di passaggio avversario.

Generalmente si cerca di confinare il gioco degli avversari sulle fasce dove diventa automaticamente meno pericoloso e rende più facile il recupero palla, un pò come avviene per l’Atletico Madrid di Simeone.

Riassumendo i punti cardine dell’Hoffenheim possiamo elencare:

  • Difesa alta
  • Gestione della palla in fase difensiva
  • Gegenpressing
  • Juego de posicion
  • Copertura degli spazi
  • Verticalizzazioni frequenti dalla difesa
  • Contropiedi immediati
  • Gestione della palla sulla trequarti campo in fase offensiva
  • Sfruttamento delle catene laterali

Questa tipologia di gioco  viene attuata in maniera sistematica dalla squadra e questo rende l’Hoffenheim la vera sorpresa della Bundesliga insieme al Leipzig.

Per quanto riguarda invece Nagelsmann possiamo auspicare un futuro davvero radioso per questo talentuosissimo allenatore.

 

EMULAZIONE TATTICA

istruhoff_zpswwkvqkgo

Per poter emulare la tattica di Nagelsmann ho utilizzato il 5-1-2-2 M TF, scegliendo una disposizione in campo Fluida e una mentalità Standard.

Ho preferito mantenere su Standard la mentalità per avere la possibilità sia in partenza che durante la gara di variare in base all’esigenza.

In questo senso, per i meno esperti consiglio di seguire i consigli tattici prepartita ma solo per quanto riguarda la mentalità.

Disposizione in campo abbastanza stretta per compattare la squadra e favorire i passaggi corti.

Con difesa leggermente alta, più pressing, impedire i passaggi corti al portiere e marcate stretti ho raggiunto un buon equilibrio difensivo favorendo il recupero palla immediato.

Il portiere ha il compito di rilanciare lungo sulle punte ma nel caso lo svolgimento della manovra sia in fase difensiva è premura dei difensori saper gestire la palla e rilanciare l’azione in maniera proficua.

Sulla trequarti si sfrutta come detto il gioco di posizione e la possibilità di attendere il pertugio giusto per poter verticalizzare improvvisamente.

In questa tattica ho preferito meno istruzioni squadra perchè ritengo sia più funzionale alla manovra.

 

OI’s

hoffois_zpsj2ciu3tz

 

Conclusioni 

  • Tattica testata con Hoffenheim, Hetha Berlino e Genoa
  • Fate apprendere in maniera adeguata la tattica
  • Attenzione a scegliere la mentalità giusta in base all’avversario (contropiede,standard,controllo)
  • Per gli allenamenti seguite la mia guida qui sul blog
  • Seguite la descrizione “filosofia tattica” per scegliere le caratteristiche dei giocatori

 

Si conclude qui l’emulazione tattica di Julian Nagelsmann, per ogni dubbio non esitate a scrivermi qui sul blog o sul mio account Twitter.

 

DOWNLOAD

Annunci

30 thoughts on “[Tattiche FM17] 3-5-2 Julian Nagelsmann

  1. Grande Bopho! Ne sai una più del diavolo. Il godimento che mi ha dato la tua Sampaoli FM2017 raramente l’ho provato. Bellezza calcistica pura. Proverò anche questa tua ultima creazione. Il bello di quello che tu fai è che si avvicina molto al calcio vero.
    Grazie!

    Mi piace

  2. Caro Bophonet, volevo chiedere una semplice cosa. Nella sezione tattiche nel gioco, le famose “istruzioni sull’avversario” sono univoche, cioè non si può differenziarle e personalizzarle per ognuna delle eventuali tre tattiche che abbiamo negli slot. Quindi a ogni cambio di tattica bisognerebbe ogni volta cambiare le istruzioni sull’avversario, in quanto delle istruzioni ad esempio relative alla Sampaoli non sarebbero compatibili appieno con quelle che hai sviluppato per un’altra tattica, come questa di Nagelsmann? Grazie mille dell’attenzione. Ciao!

    Mi piace

  3. Ciao Bopho l’ ho testata e ti devo dire che avendo testato tutte le tue tattiche questa mi sembra la perfezione! Stabilità difensiva e tanti goal segnati in un unica tattica. Spettacolare, grandissimo! Buon lavoro e buona serata!

    Mi piace

  4. Grandissima tattica complimenti Bopho…testata con il Lipsia e gira bene 🙂
    Speriamo che la prossima tattica che emulerai sia quella di Sarri 😀

    Mi piace

  5. ti chiedo scusa in anticipo bophonet, non è mia abitudine chiedere aiuto, ma in questo momento ti ritengo il massimo esperto nella riproduzione di tattiche reali su fm..
    quindi vorrei chiederti un favore, che ricambierò con piacere con dei db se lo vorrai: mi piacerebbe un emulazione, o che perlomeno mi aiutassi nell’intento, della tattica di Carletto Mazzone (3-5-1-1) negli anni del Brescia di Roberto Baggio, Igli Tare, Andrea Pirlo, Guardiola ecc ecc…
    Quella fù una tattica non solo di un Brescia stellare, ma che ,a detta dello stesso Guardiola, di ispirazione per il suo tiki taka e che, se non fossimo stati in un campionato all’epoca (forse pure oggi?) assolutamente corrotto, avrebbe addirittura dato molte più soddisfazioni di quelle avute nella realtà.
    Dal mio punto di vista, non c’è altra tattica che valga la pena di emulare a tutti i costi, e spero accetterai, o perlomeno mi indirizzerai, nella realizzazione della stessa… anche perchè credo non ti ci vorrebbe molto, avendo sviluppato tattiche in qualche modo molto simili… fammi cortesemente sapere se accetti il lavoro

    Mi piace

    • We Rossimi, prima di tutto dovrei informarmi su quel particolare gioco di Mazzone. Spero di trovare qualcosa sul web. Secondo scrivimi via mail per lo sviluppo di un progetto condiviso, sarà più semplice anche condividere screens vari..dopodichè ti avvertirò sempre via mail se son riuscito a reperire informazioni adeguate e conseguente emulazione. Ciao!

      Mi piace

  6. imbarazzante quanto sia competitiva e solida questa tattica, ho trovato anche la tattica di klopp ben riuscita ma questa dà ottimi risultati con qualsiasi squadra e poca differenza fa che dall’altra parte ci siano uno o 2 attaccanti, con dei buoni difensori non si passa e anche dei terzini mediocri macinano un sacco di assist, assolutamente la miglior tattica personalmente provata nel gioco. complimenti

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...